Meno male che ho ancora la barca…

Se si valuta con attenzione quanto tempo navighiamo e quanto ne passiamo a districare lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, potremmo anche considerarci, benignamente, un po’ folli.
E non finisce qui. Ci sono anche apprensioni per il cattivo tempo con la barca sola in porto, contraddizioni e lentezze burocratiche che dobbiamo sopportare e tante cose ancora.
Eppure qualcuno che ha cantato vittoria per averla venduta, poi è stato visto, tristemente felice, passeggiare sulla banchina, libero da impicci ma legato ai ricordi di quella sincera e generosa amica.
E allora ben vengano i crucci e i lavori e facciamoli bene come sempre che faremo più bella figura.
E’ importante conoscere le opportunità che sono a portata di mano. È facile vedere un difetto sulla tuga o sulla cabina e ritoccarlo prontamente, ma la carena quando va bene, la vediamo una volta l’anno, per pochi giorni e in tutta fretta, perché c’è tanto da fare. È indispensabile rendere la carena bella e affidabile come tutta la barca.
Quando i problemi sono le infiltrazioni d’acqua, il marciume del legno, il rifacimento del ponte, il calafataggio, la verniciatura, le bolle dell’osmosi e la lucidatura del gel-coat, la qualità dei prodotti e le tecniche di applicazione hanno la massima importanza.
Tutti i giorni lavoriamo per farti lavorare meno e navigare di più.
Ormai è pronta. Abbiamo spostato anche le taccate per completare l’antivegetativo e il carroponte la sta imbragando. Piano per cortesia … e attenzione alle fasce che Lei, così goffa in terra, tra poco, nel suo elemento naturale tornerà a muoversi come ballerina, incedendo con grazia consumata in movimenti antichi come il tempo.
Telefonaci per la tua barca. Le nostre esperienze sono a disposizione per essere confrontate con le tue necessità.
Se hai difficoltà a reperire i prodotti della nostra linea ti offriamo il servizio di consegna a domicilio con la possibilità di accedere ad una linea importante anche per pezzi singoli.
Se passi da qui vicino fermati. Sarai nostro ospite e parleremo di barche, di mare, di lavori… davanti a un caffè, un gelato o un piatto di pesce.
Buon lavoro…