SISTEMA EPOSSIDICO C-SYSTEMS 10 10 CFS

Riparare, costruire, incollare, laminare, proteggere, stuccare, inventare e...
 

10 10 CFS è una resina epossidica, multifunzionale, ideale per riparare, costruire, incollare, laminare, proteggere, stuccare, inventare su legno e vetroresina. 
Non contiene solventi (CFS Completely Free Solvent).

Sottoposto a test meccanici presso i laboratori del CTS Centro Tecnologico Sperimentale presenziati da  RINA e altri registri navali (Certificato RiNA rapporto n°2015/CS/01/3108).

Ha uno standard qualitativo eccezionale e grazie alla sua fluidità, sfrutta una serie di additivi, che lo rendono utilizzabile in ogni tipo di lavorazione per risolvere ogni esigenza:

- collante legno-legno, legno-vetroresina, vetroresina-vetroresina e materiali eterogenei;

- per laminare tessuti di vetro, carbonio, kevlar su legno e su vetroresina  ecc... ;

- stucco strutturale (Structural Filler), aggiungendo gli additivi come Microfiller Powder, Addensante n° 2 o Microfibre Naturali e Minerali;

- stucco di riempimento e a rasare;

- mano di fondo per legno verniciato in trasparente e non verniciato;

- fondo antiosmosi;

- riparazione osmosi;

10 10 CFS dispone di tre catalizzatori: Standard, Slow (lento) e Fast (veloce) che possono essere anche mescolati tra loro per ottenerne uno intermedio.
Il tipo Slow è indicato nel periodo Primavera – Estate e comunque con temperature mai al di sotto dei 15°C.

Si possono montare (tranne che nella confezione da 1,1 kg) delle minipompe e pompe che distribuiscono unitariamente i corretti quantitativi di resina e catalizzatore.

     
  Esempi applicazione resine epossidiche nei nostri filmati...
     
  Lavorazioni che mostrano la versalità del 10 10 CFS...

 

1. C-Systems 10 10 CFS
 

Sistema epossidico in rapporto 2:1 in peso, 100% solido, di facilissima applicazione, grandissima affidabilità ideale per tutti i lavori in genere sia sotto che sopra la linea di galleggiamento.

MISCELAZIONE
Quando si mescolano i prodotti a due componenti, bisogna rispettare sempre i rapporti di miscelazione corretti, a peso o a volume, come riportato sulle etichette. Mettere più o meno catalizzatore, vuol dire sciupare la miscela e compromettere il lavoro; aggiungere del solvente compromette la qualità della resina e del risultato finale.
Nelle confezioni da 750 g (500 di A + 250 di B),  1,5 kg (1 di A + 0,5 di B), 4,5 kg (3 di A + 1,5 di B) e da 30 kg (20 di A + 10 di B)  si possono montare delle minipompe e pompe volumetriche che distribuiscono unitariamente i corretti quantitativi di resina e catalizzatore.
Attenzione:  in tutti i tipi di confezioni per mantenere il corretto rapporto di miscelazione 2:1 in peso si devono fare 1 pompata di A  e 1 pompata di B, e così via. Le pompe sono già tarate per il corretto rapporto di miscelazione.

DOVE SI MISCELA
Utilizzate i recipienti del nostro kit. Sono in plastica di alta qualità e trattati bene, riutilizzabili per moltissime volte, quasi all’infinito. Non usate bottiglie tagliate di acqua minerale, barattoli del caffé, bicchieri del gelato, altri contenitori dubbi, ecc... vi daranno problemi.

COME SI APPLICA
La resina 10 10 CFS è applicabile facilmente a pennello o rullo.
Il rullo risulta essere più indicato e più rapido per superfici grandi.

APPLICAZIONE
La resina 10 10 CFS una volta applicata bagna la superficie.
Dopo un paio di ore diviene appiccicosa (pronta già a ricevere una ulteriore mano o anche additivata per formare i filetti a T).  E’ possibile, sulla superficie non perfettamente asciutta, fare i filetti strutturali o applicare lo stucco Nautilus Epoxy Light Filler (non contiene solventi) e si otterrà una coesione ancora più efficiente.

INCOLLAGGIO
Quando 10 10 CFS viene usato per incollare, applicare prima una mano su ambo le parti per impregnare le superfici.
Dopo circa 10 minuti aggiungere al 10 10 CFS l’Addensante n°2 o le Microfibre Naturali, applicare su un lato della superficie e mettere in posizione con una leggera pressione affinché le parti non si muovano.
Tutto questo è previsto dalle norme DIN (Deutsches Institut für Normung) e ASTM (American Standard Test Method).

L’UNTUOSITA’ DELLE AMMINE
Quando passa una notte, tra mano e mano è indispensabile, per la presenza o il dubbio del “punto di rugiada” e a scanso di equivoci, spugnare la superficie con acqua per rimuovere l’untuosità, la condensa (blush amine) che può formare la resina con gli sbalzi di temperatura o umidità. Meglio una spugna tipo SCOTCH BRITE della 3M dalla parte ruvida. Se passano più di 48 ore carteggiare uniformemente con carta grana 100, sempre dopo avere spugnato la superficie oppure, meglio, carteggiare a bagnato.

LA CONVENIENZA DEL 10 10 CFS: 100% SOLIDO
La resina epossidica interviene come base in molti prodotti vernicianti. Quando è pura, senza solventi come il 10 10 CFS, ha tra le maggiori caratteristiche di essere un eccezionale adesivo strutturale e di non disperdere solventi nell’aria. Nella formulazione del 10 10 CFS, si sono ottenute altre caratteristiche quali la facilità di pennellabilità, la possibilità di mescolarla con additivi per ottenere prodotti di varie densità e caratteristiche per rispondere meglio alle esigenze di lavorazione. Nella valutazione dei costi, il prezzo della resina epossidica, in questo caso il 10 10 CFS, deve essere diviso, quando viene usato come coating - mano di fondo o di protezione - per il numero di metri quadri e lo spessore che si ottiene.
Per le vernici vale la stessa misurazione ma dobbiamo porre attenzione tra il film bagnato (appena dato, wet-film) e il film secco (dry-film). Nella media dei prodotti vernicianti il residuo del film secco diminuisce e resta solo il 40 - 50% del film bagnato, vale a dire che la parte di solvente, quella che evapora e inquina (VOC), non forma spessore, protezione e quindi non difende il materiale che stiamo proteggendo. Per fare uno spessore pari ai 100 micron che si ottengono con una mano di 10 10 CFS, con gli smalti e le vernici, magari carteggiando tra mano e mano, sono necessarie 3 o 4 mani! Questo in linea pratica. Anche se sembra di spendere di più per il 10 10 CFS quando si fanno i confronti con gli spessori, oltre alla maggiore resistenza, c’è anche una notevole convenienza economica.

10 10 CFS è Certificato RINA (rapporto n°2015/CS/01/3108).

Per la maggiore durata del prodotto (durata della miscela ossia POT-LIFE) è necessaria una temperatura media di lavorazione superiore ai 15°C.

Nella confezione da 750 g, 1,5 kg, 4,5 kg e 30 kg sono disponibili (da acquistare separatamente) speciali minipompe e pompe per una perfetta dosatura in volume.

Coppia minipompe 10 10 CFS 750 g Coppia minipompe per 10 10 CFS 1,5 kg
Coppia pompe per 10 10 CFS 4,5 kg Coppia pompe per 10 10 CFS 30 kg

Attenzione - Le minipompe in dotazione alle confezioni di 10 10 CFS da 750 g e 1,5 kg sono state cambiate. Le nuove minipompe sono di colore blu per il componente A e rosso per il componente B. Anche il ciclo di pompate è cambiato e diventa, per un corretto rapporto di miscelazione, 1 pompata di A e 1 pompata di B.

Fare dunque attenzione al tipo di pompe che si stanno usando. Le pompe vecchie erano completamente bianche con il bollino verde (A) e rosso (B) e richiedevano 2 pompate di A e 1 pompata di B.

Anche nelle confezioni da 4,5 kg e 30 kg le pompe volumetriche sono cambiate: colore blu con anello rosso per il componente A e colore rosso per il componente B. Il rapporto di miscelazione rimane lo stesso ed è 1 pompata di A più 1 pompata di B.

Anche nelle confezioni da kg. 30 (20 di A + 10 di B) e da kg. 4,5 (3 di A + 1,5 di B), si possono montare le pompe volumetriche, (che distribuiscono unitariamente i corretti quantitativi di resina e catalizzatore, per rendere più veloce e sicura la miscelazione e la lavorazione.

SCHEDA TECNICA  C-SYSTEMS 10 10 CFS

 

C-Systems 10 10 CFS 750 g

 

C-Systems 10 10 CFS 1,5 kg

 

 

C-Systems 10 10 CFS 1,1 kg

 

 

 

C-Systems 10 10 CFS 4,5 kg

 

 

 

C-Systems 10 10 CFS 30 kg

 
N.B. - Le confezioni di resina epossidica C-Systems 10 10 CFS sono dotate di pompe e minipompe (da acquistare separatamente) per un preciso dosaggio di resina e catalizzatore. Tali pompe vengono montate sulle confezioni sostituendo il tappo colorato presente al momento dell'acquisto. Si raccomanda di arrivare sempre bene in fondo con le pompate per avere le giuste dosature.

ATTENZIONE

Sulle pompe confezionate vengono effettuati da noi dei controlli a campione, essendo impossibile verificarle singolarmente.
E' quindi INDISPENSABILE da parte dell'utilizzatore verificare, con una bilancia elettronica, la quantità di resina e catalizzatore erogata da ogni pompa, al fine di rispettare la proporzione di catalizzazione 2:1 in peso. Questo ad ulteriore verifica del loro perfetto funzionamento per una corretta essiccazione del preparato.

 

 

 

2. C-Systems 10 10 UV PROTECTION
 

Sistema epossidico, resistente ai raggi UV, solvent-free, 100% solido rapporto di miscelazione 2:1 in peso (100 g di A + 50 g di B).

Usare a temperature superiori a 15°C. Ideale per proteggere le finiture in carbonio a vista, legni a vista, vetroresina e altre superfici. Si possono applicare più mani nella stessa giornata.

E' idoneo anche per incollare, riparare, laminare e in tutti i lavori in cui si usa anche il
10 10 CFS. Se dopo l'essicazione si forma untuosità superficiale questa

va rimossa con acqua o carteggiando a umido prima della successiva applicazione. Un’ulteriore protezione con le vernici della linea SPINNAKER o specificatamente SPINNAKER POLYURETHANE 2 componenti darà la migliore protezione assoluta nel tempo.

 

 

C-Systems 10 10 UV PROTECTION 750 g

 

3. C-Systems 10 10 Classic

Sistema epossidico in rapporto 1:1 in volume, 100% solido, con lungo periodo di durata della miscela e consistenza della miscelazione leggermente mielosa. Particolarmente idoneo a lavorare su superfici non asciutte, indicatissimo per carene in legno di barche in esercizio continuo, che hanno poco tempo per stare a secco, quale sottofondo per la sua alta aderenza su superfici precarie e ciclo protettivo risolutivo che rinsalda il legno. C-Systems 10 10 Classic, è ideale per colate nei timoni cavi (e in parti scatolate o inaccessibili), con l’aggiunta di microsfere, perché colma gli spazi e impedisce il ristagno dell’acqua, assicurando un perfetto mantenimento nel tempo, dei rinforzi metallici, perni eviti.

confezione da 1 lt

SCHEDA TECNICA  C-SYSTEMS 10 10 CLASSIC

 

C-Systems 10 10 Classic 1 lt.

 

4. C-Systems Epoxy Mix 110
 

Sistema epossidico 100% solido, bicomponente veloce in cartuccia con rapporto 1:1 in volume di consistenza leggermente tixotropica (sta in verticale), colore opalescente, con catalizzazione veloce (5 minuti a 25°C). Tempo di presa per successive lavorazioni, circa 20 minuti a 25°C. L’applicazione è fatta con pistola manuale o pneumatica e l’unione avviene con terminale elicoidale che garantisce la perfetta miscelazione, rapidità di impiego e ottima resa di mano d’opera. Idoneo per compositi, legno, vetroresina, metallo e molti altri materiali.

Resistenza a taglio (ASTM D 1002) su acciaio, dopo 24h a 25°C, oltre 60 Kg/cm2 dopo cottura 2h a 50°C oltre 110 Kg/cm2 - Temperature più basse danno più tempo di utilizzo e richiedono maggiori tempi di presa.
Ulteriori informazioni a richiesta.

confezione per complessivi 400 cc

SCHEDA TECNICA  C-SYSTEMS EPOXY MIX 110

 

5. C-Systems Epoxy Mix 120
 

Sistema epossidico 100% solido, bicomponenete in cartuccia con rapporto 1:1 in volume di consistenza tixotropica (sta in verticale), colore opalescente. Tempo di utilizzo 60 minuti a temperatura ambiente (25°C). Tempo di presa per le successive lavorazioni 6-8 ore a temperatura ambiente (25°C). L’applicazione è fatta con pistola manuale o pneumatica e l’unione avviene con terminale elicoidale che garantisce la perfetta miscelazione, rapidità di impiego e ottima resa di mano d’opera. Idoneo per compositi, legno, vetroresina, metallo e materiali vari.

Resistenza al taglio per trazione (ASTM D 1002) su acciaio dopo 24 ore a temperatura ambiente (25°C) oltre 150 kg/cm2 - Resistenza al taglio dopo cottura (6 ore a 60°C) oltre 200 kg/cm2
Temperature più basse danno più tempo di utilizzo e richiedono tempi di presa più lunghi.
Ulteriori informazioni a rischiesta

confezione per complessivi 400 cc

SCHEDA TECNICA  C-SYSTEMS EPOXY MIX 120

 

6. C-Systems Epoxy Mix 130
 

Sistema epossidico 100% solido, bicomponente in cartuccia con rapporto 2:1 in volume, colore nero. Tempo di utilizzo 40 minuti a temperatura ambiente (25°C). Tempo di presa per le successive lavorazioni 2-3 ore a temperatura ambiente (25°C). Consistenza tixotropica (sta in verticale), è idoneo per compositi in carbonio e possiede grandi caratteristiche di resistenza. L’applicazione è fatta con pistola manuale o pneumatica e l’unione avviene con terminale elicoidale che garantisce la perfetta miscelazione, rapidità di impiego e ottima resa di mano d’opera. Ideale per compositi in carbonio, vetroresina, legno, metallo, ceramica, marmo e altri materiali.

Resistenza al taglio per trazione (ASTM D 1002) su alluminio dopo 24 ore a temperatura ambiente (25°C) oltre 200 kg/cm2. Resistenza a taglio, dopo cottura (2 ore a 80°C), oltre 300 kg/cm2
Resistenza in opera a 80°C, dopo cottura, oltre 150 kg/cm2.
Temperature più basse danno più tempo di utilizzo e richiedono tempi di presa più lunghi.
Ulteriori informazioni a rischiesta.

confezione per complessivi 400 cc

SCHEDA TECNICA   C-SYSTEMS EPOXY MIX 130

 

 

7. C-Systems Epoxy Mix 140
 

Sistema epossidico 100% solido, bicomponente in cartuccia con rapporto 2:1 in volume, colore paglierino. Tempo di utilizzo 10-15 minuti a temperatura ambiente (25°C). Tempo di presa per le successive lavorazioni 2-3 ore a temperatura ambiente (25°C). E' idoneo per compositi e metalli e possiede grandi caratteristiche di resistenza. L’applicazione è fatta con pistola manuale o pneumatica e l’unione avviene con terminale elicoidale che garantisce la perfetta miscelazione, rapidità di impiego e ottima resa di mano d’opera. Ideale per compositi in carbonio, vetroresina, legno, metallo, ceramica, marmo e altri materiali.

Resistenza al taglio per trazione per alluminio (ASTM D 1002) oltre 255 kg/cm2 dopo cottura (5h a 70°C), per acciaio 250 Kg/cm2, fino a 300 kg/cm2 dopo cottura 5h 70°C.

Ulteriori informazioni a rischiesta.

confezione per complessivi 400 cc

SCHEDA TECNICA  C-SYSTEMS EPOXY MIX 140

 

 

8. C-Systems 10 2
Sistema epossidico con rapporto di catalizzazione 5:1 in peso, 100% solido. Ha caratteristiche tecniche analoghe al C-Systems 10 10 CFS, ma un tempo di utilizzo della miscela e la quantità di preparazione, più ridotta. Come il C-Systems 10 10 CFS, può montare, sulle confezioni da kg 6, le pompe volumetriche, che distribuiscono unitariamente i corretti quantitativi di resina e catalizzatore per rendere più veloce e sicura la miscelazione e lavorazione. E’ indicatissimo nei lavori di stratificazione, perché la rapida reattività, consente di mettere molti strati di tessuto in continuo.

confezione da 6 kg

 

9. C-Systems Epoxy Tixo (con catalizzatore multipourpose)
 

Sistema epossidico con rapporto di catalizzazione 1:1 in peso, 100% solido. Di consistenza tixotropica (denso come grasso), lunga durata della miscela, perfetto bilanciamento dei materiali di carica, eccezionalmente riempiente per le parti non collimanti, è insuperabile (semplicità di lavorazione, miscelazione, applicazione) per incollaggi di coperte di grandi dimensioni (legno-legno, vetroresina-legno, assemblamento vetroresina-vetroresina e lavorazioni analoghe). Idoneo anche per incollaggi di legno con materiali metallici, quando questi sono correttamente dimensionati.

confezione da 1,5 kg e 5 kg

SCHEDA TECNICA  C-SYSTEMS EPOXY TIXO

per ulteriori informazioni vedi pagina su Epoxy Tixo

vedi disegno incollaggio coperta Teak su scafo vetroresina

 

10. C-Systems ET 40

Sistema epossidico con rapporto di catalizzazione 100:45 in peso, analogo al Epoxy Tixo, ma con potere d’incollaggio superiore a 300 kg/cm2. 100% solido.
Ideale per incollaggi strutturali di ampie superfici anche di natura diversa come legno, vetroresina, metallo, materiali compositi. Di consistenza tixotropica, applicabile a spatola dopo la miscelazione dei due componenti. Esente da solventi, elevata tenacità, buona resistenza allo shock termico. Indurisce anche a temperature sotto i 20°C.

conf. 1,5 kg (1035 g A + 465 g B)

SCHEDA TECNICA  C-SYSTEMS ET40

 

11. C-Systems H2 Resin

Resina epossidica omologata per costruzione e protezione dei serbatoi di acqua in vetroresina, legno, cemento e metallo (in questo caso dopo l'applicazione di Nautilus Epoxy Primer). Rapporto di miscelazione 2:1 in peso (100 gr di A + 50 gr di B) .100 % solido. Ideale anche per stratificazione di tessuto e incollaggio legni. Sfrutta gli stessi additivi della linea C-Systems.

confezione da 1,5 - 4,5 - 30 kg (A+B)

SCHEDA TECNICA  C-SYSTEMS H2 RESIN

(vedi omologazione "STAZIONE SPERIMENTALE INDUSTRIA CONSERVE ALIMENTARI PARMA")

C-Systems H2 Resin confezione da 1,5 kg

 

12. C-Systems 10 3

Sistema epossidico con rapporto di catalizzazione 10:3 in peso, 100% solido, dedicato alla costruzione sottovuoto per la realizzazione di prototipi e manufatti da competizione dove robustezza e leggerezza sono determinanti e per tutte la lavorazioni dove sono richiesti tempi di pot life (durata della miscela) lunghi e altissime prestazioni meccaniche.
Disponibile con catalizzatore veloce o extra lento, consente con quest’ultimo tempi di lavorazione della miscela (pot-life) sino a 2 ore (con temperature ambientali di circa 20°C). E’ sempre consigliato il post-indurimento per stabilizzare e conferire le migliori caratteristiche al manufatto. Ciò nonostante, questo sistema è in grado di raggiungere già a temperatura ambiente una resistenza termica superiore a quella dei sistemi tradizionali e se post indurito a temperature moderate (60°C) si ottengono già resistenze termiche interessanti. Post indurire il manufatto, aumentando gradualmente di 10°C/ora, alla temperatura e per il tempo indicati in tabella. Poi, raffreddare lentamente riportando alla temperatura ambiente.
Nel caso di costruzioni particolarmente complesse e pesanti o di massa si possono variare i tempi di riscaldamento allungandoli secondo necessità perché la temperatura di “post cottura” giunga perfettamente nell’intimo e si distruibisca omogeneamente sulla superficie interna ed esterna, senza dare luogo a differenze termiche di superficie che comprometterebbero le massime prestazioni.

confezione da 13 kg, 26 kg

SCHEDA TECNICA  C-SYSTEMS 10 3

 

 

13. C-Systems STEEL Blue

Sistema epossidico bicomponente caricato con inerti abrasivi, tenace e resistente agli shock termici. Colabile e riempiente per basamenti, allineamenti, interstizi, inghisaggio, ecc. 100% solido.
L’elevata stabilità dimensionale ed il ritiro praticamente nullo (da 0,2 a 0,7 per mille) fanno si che questa resina possa essere colata su metallo, legno, vetroresina senza provocarne il distacco dovuto alle differenti dilatazioni anche dove esiste la necessità di resistenza termica. Questo sistema è particolarmente resistente al contatto con oli minerali, solventi e prodotti chimici in genere. Grazie alla particolare durezza superficiale si comporta in modo ottimale anche se sottoposto ad azione meccanica abrasiva. Naturalmente C-Systems STEEL Blue è free-solvent. La parte "B" con colore di contrasto permette di vedere la perfetta dispersione e omogeneizzazione. Rapporto di miscelazione 5% a peso: 100 g di A + 5 g di B. Si ottiene resistenza alla compressione di oltre 1.300 kg/cm2 (norma ASTM D638) con catalizzazione a temperatura ambiente e supera la norma di resistenza al fuoco (ASTM D635).

confezione da 9,010 kg (8.535 g A + 475 g B)

SCHEDA TECNICA  C-SYSTEMS STEEL BLUE

vedi disegno applicazione Steel Blue per cavalletto asse porta-elica

vedi disegno applicazione Steel Blue per colate su basamenti motori

vedi applicazione Steel Blue su specchio di poppa

vedi applicazione bloccaggio linea d'asse

vedi applicazione su bulbo

 

 

 

 

 

14. C-Systems Core-Bond

Sistema epossidico, colabile, per la ristrutturazione della parte interna delle coperte in vetroresina, per riempiere e ristrutturare i timoni in vetroresina, per riempire e strutturare gli omega e i longaroni espansi nelle costruzioni in vetroresina e per tutti i lavori dove sia necessario dare nuova struttura alle parti costruite in sandwich che mostrano segni di stanchezza o distaccamento. 100% solido.

confezione da 2 kg

CORE BOND è disponibile anche nella versione 3X e 5X vale a dire che una volta miscelato aumenta il suo volume rispettivamente di 3 o di 5 volte. Forma una lievitazione controllata, che cresce piano piano, con resistenza alla compressione di circa 120 e 60 kg/cm2, a cellula chiusa e resistente all’umidità e all’acqua.

SCHEDA TECNICA  C-SYSTEMS CORE BOND

per ulteriori informazioni vedi pagina Core Bond

 

 

15. C-Systems Gel Coat
 

E' un gel coat epossidico, solvent free- senza solvente- a basso peso specifico, di colore bianco o giallo, con grande tempo di utilizzo dopo la miscelazione, disponibile in confezione da 2,5 kg (2 kg di A + 0,5 kg di B). 100% solido. E' specifico per la facilità di applicazione, alto spessore ottenibile anche in verticale, assenza di ritiro, per la protezione delle sentine, dei gavoni, dei ripostigli e le eliminare anche l'odore della vetroresina. E' consigliabile applicarlo in tutte le parti interne ancora accessibili perché con una sola applicazione, di facilissima esecuzione, rende ogni superficie irregolare e "scabrosa" perfettamente omogenea e caramellata, di grandissimo effetto estetico e soprattutto funzionale.

confezione da 2,5 kg - disponibile nei colori Bianco e Giallo

SCHEDA TECNICA  C-SYSTEMS GEL COAT LIGHT

 

 

16. C-Systems 10 10 Super Fast

Sistema epossidico veloce - 5 minuti - con rapporto 1:1 in peso (confezioni per complessivi 800 g). 100 % solido. Eccezionale per incollare velocemente e sicuramente, tutte le cose di bordo, per intervenire in maniera sicura e professionale dalle cornici, tappezzeria, plastica, vetroresina, legno, cuoio, gomma ecc. ecc. Estremamente affidabile, sicuro, efficiente è indispensabile per ogni lavoro di rifinitura dove riduce i tempi di lavorazione e di messa in opera.

ISTRUZIONI D'USO
Prelevare pari quantitativo in peso di A e di B sufficiente per un lavoro di circa 5 minuti, usando due stecchini separati, mescolare bene e applicare generosamente sulle due superfici da trattare. Mettere a contatto e mantenere ferme le parti per almeno 10 minuti.
Dopo questo tempo è possibile manipolare l'oggetto incollato. Tempo di essicazione di 2 ore - l'incolaggio può considerarsi completo dopo 1-2 ore. Completa reticolazione e indurimeno in 24 ore. Temperature di riferimento 20°C. Temperature più basse o più alte aumentano o riducono i tempi di utilizzo e reticolazione finale.
Chiudere i barattoli con il coperchio di plastica.

confezione da 800 g (400 g A + 400 g B)

SCHEDA TECNICA   C-SYSTEMS 10 10 SUPERFAST

 

(torna sopra)